Napoli-Salisburgo 1-1 – Azzurri spreconi, solo un punto per la squadra di Ancelotti

44

Al San Paolo il Napoli pareggia 1-1 con il Salisburgo dopo una partita intensa.

Il primo tempo si chiude con il risultato di 1-1, che sarà poi il risultato finale, con un Napoli che crea moltissime occasioni fin da subito, sciupandone la maggior parte, e un Salisburgo pericoloso in contropiede e sui calci da fermo. Al quarto minuto arriva la prima grande occasione degli azzurri. Il tiro a giro di Insigne viene deviato da Onguene che costringe Miguel alla grande parata. Nonostante il buon inizio dei locali sono gli ospiti a sbloccare il match. Al decimo minuto Hwang viene atterrato in area da Koulibaly, il direttore di gara assegna il penalty. Dopo un minuto Haaland bissa il perfetto rigore dell’andata. Buona reazione dei partenopei che dopo un pochi secondi trovano il palo con Callejon, servito da Insigne dopo il suo inserimento in area come tante volte abbiamo visto in questi anni. Al 22esimo Insigne per questione di millimetri non aggancia il pallone teso di Callejon. Al 33esimo un contropiede perfetto del Napoli, avviato da un magistrale colpo di tacco di Mertens, porta Insigne a tu per tu con Miguel. Il capitano del Napoli spreca tutto sparando alto. Al 44esimo arriva il meritato pareggio del Napoli con Lozano. Il messicano servito da Insigne salta Onguene e batte Miguel sul primo palo.
La ripresa si gioca su ritmi più bassi del primo tempo, con le sue squadre che tengono più il pallone creando meno occasioni concrete. Al 58esimo Lozano prova un gran tiro da fuori che per pochissimo non si insacca sotto l’incrocio dei pali. Al 71esimo Insigne prova un tiro a giro da distanza siderale che si stampa prima sulla traversa e dopo sulla nuca di Miguel.
Il Napoli continua la sua striscia di partite senza vittoria e spreca il matchpoint per la qualificazione e si vede superato dal Liverpool in vetta. Il Salisburgo dovrà battere i campioni d’Europa e sperare in una debacle del Napoli contro il Genk per credere negli ottavi.




Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *