Breaking News

“NAPOLI SOTTERRANEA”, TUTTI I SEGRETI DELLA STORIA STASERA SU RAI5

Il viaggio dall’archeologo Darius Arya nel terzo episodio di  “Under Italy”, in onda alle 20.20

La Napoli Sotterranea: un mondo sconosciuto a molti svelato dall’archeologo Darius Arya nel terzo episodio della serie “Under Italy“, in onda questa sera alle 20.20 su Rai5. Scendere sotto Napoli significa compiere un viaggio nella storia lungo oltre 2000 anni, a 40 metri di profondità tra cunicoli, gallerie, cantine e cisterne, incontrando anche leggende vere e proprie, come lo Spirito del Monaciello, e storie di vita vissuta, con opere che vanno dall’epoca greco-romana a quella borbonica, lasciate a lungo in abbandono e oggi recuperate a nuova vita grazie ad un sapiente lavoro nel ventre della città. Arya va alla scoperta dei sotterranei partenopei: dalla Crypta Neapolitana alla Piscina Mirabilis, dai cunicoli di Napoli Sotterranea al teatro romano di Neapolis, dalla Galleria Borbonica con le sue infinite ramificazioni agli Ipogei Greci funerari e al Cimitero delle Fontanelle.

Napoli Sotterranea è una tappa obbligata a Napoli. Un substrato ricco di storia e legato alla riscoperta di un patrimonio raro, se non unico nel suo genere. Opere di grande ingegneria civile, lasciate a lungo in abbandono e oggi recuperate a nuova vita grazie al sapiente lavoro di Napoli Sotterranea. Bellezze indescrivibili e luoghi suggestivi tutti da scoprire. Da oltre 30 anni, Napoli Sotterranea offre escursioni nei luoghi più affascinanti e suggestivi del ventre della città.  I membri dell’Associazione sono impegnati – senza aver mai ricevuto alcun tipo di finanziamento da parte di istituzioni pubbliche o di enti privati- nel recupero e nella valorizzazione, ai fini della pubblica fruizione, del sottosuolo. Il loro impegno è legato ad un unico scopo: quello di far conoscere ed amare Napoli. Il risultato è da sempre stato vincente. Chi visita questi luoghi se ne innamora, si emoziona. Napoli Sotterranea ha rappresentato un punto di partenza fondamentale per altre realtà nate in Italia e in Europa grazie alla competenza e alla collaborazione dell’Associazione. Partecipare all’escursione significa compiere un viaggio nella storia lungo ben 2400 anni, dall’epoca greca a quella moderna, a 40 mt di profondità tra cunicoli e cisterne. Durante l’escursione oltre ad ammirare i resti dell’antico  acquedotto greco-romano e dei rifugi antiaerei della Seconda Guerra Mondiale, si visiteranno il Museo della Guerra, gli Orti Ipogei (www.ortipogei.it), la Stazione Sismica “Arianna” e tanto altro ancora. Sarà, infine, possibile visitare gratuitamente i resti dell’antico Teatro greco-romano, accessibili da una proprietà privata. Si consiglia di indossare scarpe comode e una felpa nei mesi estivi. I percorsi stretti, come i cunicoli, sono assolutamente facoltativi. Scoprire Napoli da un altro punto di vista è una opportunità da non perdere.

Loading Facebook Comments ...

leave a reply

Hashtag24News

Altri articoli di interesse