Breaking News

Napoli: venerdì presentazione dell’icona di San Luca al Nuovo Teatro Sanità

Venerdì alle ore 19, presso il Nuovo Teatro Sanità, piazzetta San Vincenzo 1, Rione Sanità a Napoli, si terrà la presentazione al pubblico del “San Luca”, protettore degli artisti, opera dell’artista Massimo Pastore, che lo donerà al Nuovo Teatro Sanità.

L’icona dedicata al santo è stata realizzata nell’ambito del progetto “Santi migranti”, manifesto dell’arte contemporanea che si innesta sull’azione collettiva #quiriposa, nata con lo scopo di sensibilizzare l’opinione pubblica collocando in giro per le città manifesti in formato A3 che riportano le storie delle vittime delle traversate in mare e le vicende legate ai grandi naufragi degli ultimi anni. In merito al progetto “Santi migranti” Massimo Pastore ha dichiarato: “È bastato aggiungere una ‘s’ per rendere positivo un concetto negativo, trasformando così ‘anti’ in ‘Santi’. Allora ecco Patrizia, compatrona di Napoli, che partì da Costantinopoli per sfuggire ad un matrimonio imposto dal padre che naufragò sull’isolotto di Megaride a Napoli dove poi divenne una santa molto amata in città, oppure Brigida di Svezia che per motivi diversi partì dalla sua terra per operare e morire in Italia, oggi compatrona d’Europa. Ma questa sorte toccò a molte altre persone, religiose e laiche, divenute poi icone popolari per diversi motivi. Rappresentazioni di persone che migrarono, per motivi di necessità, religiosi, ideologici o politici.

Come il Dalai Lama, che nel 1958, in seguito alla repressione cinese delle sommosse tibetane, fu costretto all’esilio, migrando in India; o Rudolf Nureyev che chiese ed ottenne asilo politico dalla Francia. Allora eccoli avvolti tutti in una coperta isotermica, di quelle che si danno ai migranti o alle persone in difficoltà durante le fasi di soccorso”.

Loading Facebook Comments ...

leave a reply

Hashtag24News

Altri articoli di interesse