Breaking News

Natale, Capodanno e Befana chiudono per Covid-19

Italia rossa nei festivi e prefestivi, arancione negli altri giorni. L'ennesima mezza misura

Assume nuovi colori l’Italia sotto l’Albero di Natale, nuovi effetti cromatici all’ombra dell’ennesimo penultimatum del Chiachiello di Rignano sull’Arno (il Capo di Italia Viva, Matteo Renzi, ha rinviato la resa dei conti col Premier a dopo la Befana) e sotto l’eco delle parole non istituzionali della Presidente del Senato Maria Elisabetta Alberti Casellati (la Signora attaccando il Governo l’ha fatta clamorosamente fuori dal vaso)

Dal 24 e fino al 7 gennaio il Paese sarà Rosso nei festivi e prefestivi e Arancione negli altri giorni. Un dispositivo non gradito al Governatore della Campania il quale – a stretto giro –  annuncia misure più restrittive.

Un provvedimento – questo di Palazzo Chigi – all’insegna delle mezze misure, del vorrei ma non posso.

Chiusi Ristoranti e Bar, Circolazione Automobilistica Vietata e obbligo di non lasciare le abitazioni. L’Unica Deroga è per la Slitta di Babbo Natale che questa volta volerà con un sacco meno gonfio.

Sul Paese – dunque – si abbatte la scure del Covid 19. Famiglie in versione bonsai attorno al Panettone e Ristoratori & Affini sull’orlo di una crisi di disperazione. Di fronte alla Catastrofe Economica prossima ventura non basteranno i Ristori di corto respiro. In questo scenario gli auguri di Buone Feste assumono sfumature beffarde…

 

Ps. “Sopra le Righe”, è uno spazio in progress che a seconda degli avvenimenti di giornata aggiornerà il commento arricchendolo. “Sopra le Righe” è uno spazio che offre a chi scrive il privilegio di potersi esprimere in prima persona su fatti non necessariamente legati alla quotidianità. Uno spazio eretico in cui le opinioni del sottoscritto talvolta non appariranno coerenti con la linea editoriale di Hashtag24news. Voltaire docet…
Nota per gli Ortodossi della Lingua Italiana. Nella stagione in cui si tende ad inibire e a limitare l’uso delle Maiuscole, vado controcorrente. E chiarisco: le Maiuscole presenti nel testo non contemplate dal corrente galateo linguistico sono volute, esse rappresentano una licenza grafica dell’Autore e intendono conferire la giusta importanza al ruolo della parola gratificata dalla maiuscola. La maiuscola – insomma – funge da sottolineatura. Chiedo venia a Quelli della Crusca,,,

 

Loading Facebook Comments ...

leave a reply