Breaking News

“NUOVO ANTIBIOTICO”, L’ARGENTINA STUDIA IL “SUPERMIELE”

Il “supermiele” argentino potrebbe possedere un effetto antibiotico sugli alimenti. Si tratterebbe di quello prodotto da api senza pungiglione tipiche America Latina.  In Argentina è partito uno studio sul “supermiele“, un prodotto realizzato da api senza pungiglione che avrebbe un particolare effetto antibiotico sui patogeni alimentari. L’analisi, ora nelle sue fasi iniziali, è stata sviluppata dall’Università nazionale di Tucuman, dal Conicet, il Consiglio nazionale della Ricerca scientifica e tecnica e dall’Istituto nazionale di tecnologia agroalimentare. Il miele è un  prodotto dalle api melipone, insetti senza pungiglione (che invece hanno quelle del genere apis mellifera) diffusi in America Latina. Il loro miele è usato dai tempi delle civiltà pre-colombiane e ha una percentuale di umidità più elevata rispetto al più comune prodotto. Ciò creerebbe, secondo lo studio, un clima favorevole per la proliferazione dei microorganismi e dunque un conseguente effetto benefico sulla salute umana. Sono stati individuati batteri che riescono a resistere alle diverse condizioni dell’organismo e a colonizzare l’intestino dando maggiori difese immunitarie.

È quello prodotto dalle api senza pungiglione, il supermiele potrebbe possedere proprietà anti-patogene

Gli studiosi stanno analizzando i meccanismi che portano ad uccidere gli agenti patogeni. Il miele delle api melipone viene oggi usato dalle popolazioni rurali per trattare vari disturbi come le malattie degli occhi, la gastrite e per guarire le ferite della pelle. Il miele è un prodotto naturale magnifico, l’alimento più amato dal famoso orsacchiotto Winnie the Pooh, adorato da grandi e soprattutto dai bambini. Anzi, gustarlo è una delle principali occupazioni della sua giornata. Senza arrivare a questi eccessi possiamo affermare, senza possibilità di smentita, che il miele è davvero buono ed oltre al gusto possiede numerosi benefici per la salute del nostro organismo. Il miele è un alimento molto dolce poiché composto da diverse tipologie di zuccheri come il glucosioe il fruttosio, le cui calorie sono totalmente genuine e naturali, ad appannaggio di un’alimentazione sana purché controllata. E il benessere, in certi casi, può solo beneficiarne. Nel corso dei secoli, soprattutto quando i medicinali ai quali siamo abituati non c’erano, il miele è stato considerato alla stregua di un farmaco (ma del tutto salutare), da usare in differenti occasioni, in particolar modo nell’ambito della prevenzione e cura di disturbi di salute. Va da sé che stiamo parlando di problematiche piccole, ma ciò non toglie alcun merito al miele e ai vantaggi che comporta. Fermo restando che il miele biologico e grezzo (“non lavorato”) costituisce la scelta migliore (non avendo subito alcun tipo di lavorazione industriale, le sue incredibili sostanze nutritive risultano intatte), il consumo di questa prelibatezza è vantaggioso non solo per il palato ma anche per la salute. Attenzione, però: il miele non è adatto per il consumo nei bambini fino ad un anno di età, in particolar modo se viene fatto in casa. Un’accortezza necessaria, per prevenire i probabilii rischi di botulismo, ma, in generale, gli effetti benefici del miele sull’organismo sono più di uno quello sedativo per combattere la tosse per esempio: il miele può essere considerato un più che degno sostituto dei tradizionali sciroppi per la tosse.

Loading Facebook Comments ...

leave a reply

Hashtag24News

Altri articoli di interesse