LA RIVOLTA DELLE ONG. MIGRANTI TUTTI A TERRA. A LAMPEDUSA E A POZZALLO

42

ULTIM’ORA. Si sgretolano sotto gli occhi del Sadico Promotore – Matteo Salvini –  i Decreti della Vergogna avallati anche dalla colpevole complicità dei Cinquestelle. A Lampedusa – nonostante i Ragli dell’ormai quasi ex Ministro dell’Interno – sbarcano i naufraghi della Mar Jonio; la Eleonore – Nave della Ong tedesca Lifeline – dichiara l’emergenza a bordo e forza il divieto d’ingresso nelle acque territoriali italiane. E punta su Pozzallo.

Di fronte alla sfida umanitaria non ringhia più il Signor Ministro dell’Interno ormai a fine mandato. Non ringhia più, non ruggisce più, non minaccia più il Leader della Lega Matteo Salvini perché sa di non contare più niente. Dopo aver fatto harakiri politico sotto il sole d’Agosto, tra poco dovrà rassegnarsi ad assistere al rogo degli osceni Decreti Sicurezza, Uno e Due. E sul caso Eleonore si è limitato a profferire le solite banalità. Più che ringhii i suoi ormai sono ragli. Senza offesa per i pazienti Quadrupedi, ovviamente…

Fino a ieri sera la Eleonore era all’altezza di Malta e aspettava indicazioni dal governo tedesco. Poi, nella notte, la dichiarazione dello stato di emergenza a bordo e la rotta verso l’Italia. ll capitano Klaus Peter Reisch ha spiegato che a causa delle ridotte dmensioni della barca le persone sono state costrette a dormire all’aperto, anche sul ponte superiore, legate con imbracature per non cadere in acqua, ma i temporali e il mare grosso che stanno spazzando la zona hanno reso ingestibile la situazione. Nonostante l’allarme lanciato dalla Nave, il centro italiano di ricerca e soccorso (Mrcc) aveva però ribadito il divieto di ingresso, costringendo la Eleonore a forzare il blocco.

A togliere questa volta dall’imbarazzo il Premier Giuseppe Conte alle prese con le richieste di sbarco immediato dei naufraghi da parte dei futuri alleati del Pd, ci ha pensato la Guardia di Finanza che ha sequestrato la Nave e ordinato di fare sbarcare tutti una volta giunta a Pozzallo.

Al porto di Pozzallo – frattanto – è in arrivo anche la nave della Marina militare Cassiopea con a bordo 29 persone di nazionalità non precisata: “La composizione dei migranti consiste in 5 nuclei familiari, 5 adulti maschi, 5 adulti donne e 19 minori probabilmente accompagnati”, spiega il sindaco Roberto Ammatuna.

A Lampedusa, infine, un centinaio di tunisini sono sbarcati autonomamente a Cala Spugne da un barcone di legno. I migranti sono stati bloccati dalle forze dell’ordine e sono stati accompagnati all’hotspot di contrada Imbriacola.

Il tutto in barba ai Decreti Sicurezza che col trascorrere del tempo si stanno rivelando sempre più come atroci ed strumenti della Propaganda Salviniana e nulla più.

Ps. Nota per gli Ortodossi della Lingua Italiana. Nella stagione in cui si tende ad inibire e a limitare l’uso delle Maiuscole, vado controcorrente. E chiarisco: le Maiuscole presenti nel testo non contemplate dal corrente galateo linguistico sono volute, esse rappresentano una licenza grafica dell’Autore e intendono conferire la giusta importanza al ruolo della parola attenzionata dalla maiuscola.

02/09/2019   h.12.30

 

 

 

 




Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *