OPEN ARMS, PARTITA SPORCA SPAGNA-SALVINI. ORGANIZZINO SUBITO PONTE AEREO

95

“Non basta dirsi Cristiani, occorre essere coerenti col  Vangelo”. Una mazzata dalla finestra che si affaccia su Piazza San Pietro. Chissà se il Signor Ministro dell’Interno Matteo Salvini  avrà capito che l’Omelia del Papa sulle persone deboli e su quanti lasciano le proprie Terre per la guerra o per la fame era rivolta a Lui…

Detto ciò, si fa sempre più sporco il Gioco delle Parti attorno ai Disgraziati della Open Arms per il 17esimo giorno costretti a rosolare al sole sulla imbarcazione Ong.

E’ sporca la decisione tardiva della Spagna di offrire un porto sicuro a sette giorni di navigazione dalle acque di Lampedusa ove ora la Nave è alla fonda; è al pari sporca la risposta di Matteo Salvini che – incurante delle sofferenze inflitte – sprezzantemente e infantilmente ha affermato “Chi la dura la vince!”.

Furbizie e sporca propaganda che gridano vendetta!

La Spagna se avesse voluto mostrare il proprio Filantropismo avrebbe dovuto da subito comunicare la propria disponibilità ad accogliere in un proprio Porto Nave e naufraghi;

Salvini, da parte sua – se non avesse pensato soltanto a dare risposte propagandistiche – avrebbe dovuto proporre una soluzione adeguata al Governo spagnolo.

Detto papale papale, se entrambi avessero tenuto a risolvere il problema in tempo rapido, anziché sottoporre i Naufraghi ad eventuali altri 7 giorni di navigazione, avrebbero potuto organizzare un ponte aereo dal momento che Lampedusa è dotata di un aeroporto efficiente.

Ma non lo hanno fatto, non ci hanno pensato…

O sono incapaci o traggono vantaggio dal giocare sporco sulla pelle dei deboli.

18/08/2019  h.15.30

 

 

 

 

 

 




Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *