Breaking News

“PINO CI MANCHI”, TRIBUTO LIVE AL COMMON GROUND

Stasera omaggio a Pino Daniele. Il “nero a metà” è scomparso il 4 gennaio del 2015

Tributo a Pino Daniele stasera al Commond Ground, industrial bistrò di Napoli. A 4 anni dalla scomparsa del “nero a metà“, arriva l’omaggio con un tributo live. “Tutta Napoli canta Pino al Common Ground”, con la regia di Drop e dell’associazione Vivere Napoli. Sarà un’occasione per riascoltare i grandi successi del cantautore partenopeo insieme alla cover band Mascalzoni Latini con Francesco Boccia alla voce. Il gruppo nasce nell’autunno del 2005 – composto da Andrea Stipa (batterista) Marcello Vitale (chitarrista), Tony Guido (tastierista) e Ottavio De Marino (bassista) – per rivivere e far rivivere le atmosfere e le emozioni dei brani del cantautore simbolo della loro terra, Pino Daniele. I Mascalzoni Latini come voce chiamano Francesco Boccia, cantante versatile e di comprovata esperienza (successo a Sanremo e sulle reti Rai e Mediaset). L’ingresso nella band del sassofonista, Pietro Ventrone, darà la possibilità al gruppo di ricreare quei colori tipici del sound del mito partenopeo.

Dai più quotati music club di Napoli e Campania fino alla partecipazione a importanti eventi nazionali, l’esperienza live dei Mascalzoni è protagonista di una crescita costante. Nel corso degli anni la line-up subirà alcune variazioni: al basso subentrerà Alessandro Stellano e successivamente Diego Imparato e al sax Saverio Giugliano. Oltre a Francesco, i Mascalzoni si avvalgono anche della preziosa collaborazione di Salvatore Lampitelli. La sera del 4 gennaio 2015, Pino Daniele, da tempo sofferente di seri problemi cardiaci, ha avuto un infarto presso la sua casa di Orbetello in Toscana. Giunto all’ospedale Sant’Eugenio di Roma, dopo vani tentativi di rianimazione, il decesso viene dichiarato alle 22:45. La sua scomparsa ha provocato forti risposte emotive soprattutto a Napoli, dove una folla di circa 100.000 persone si è riunita in Piazza del Plebiscito la sera del 6 gennaio per commemorarlo cantando le sue canzoni. I funerali si sono svolti in due tappe distinte: la mattina del 7 gennaio 2015 al Santuario della Madonna del Divino Amore a Roma e la sera in Piazza del Plebiscito nella sua città natale, con una cerimonia svolta all’aperto officiata dal Cardinale di Napoli Crescenzio Sepe a cui hanno partecipato circa centomila persone. La morte dell’artista ha, inoltre, generato nel mondo della musica e dello spettacolo numerosi ricordi di amici e colleghi tra i quali: Eric Clapton, Zucchero, Francesco De Gregori, Antonello Venditti, Roberto Vecchioni, Vasco Rossi, Luciano Ligabue e altri ancora. Dal 12 al 22 gennaio 2015, l’urna contenente le ceneri di Pino Daniele è stata esposta nella Sala dei Baroni del Maschio Angioino a Napoli, per consentire alla città di rendere omaggio all’artista scomparso. L’urna è stata successivamente trasferita nel cimitero di Magliano in Toscana per esservi tumulata.

Loading Facebook Comments ...

leave a reply