PITTI UOMO, STEFANO DE MARTINO TESTIMONIAL DI GAZZARRINI

119

Il quartier generale della maison Gazzarrini si è spostato dalla Toscana in Campania

È arrivato ieri Stefano De Martino a Pitti Uomo ospite di Gazzarrini, brand storico che in passato ha calcato la scena della moda internazionale, sfilando da Milano a New York. Recentemente, il quartier generale dell’azienda si è spostato dalla Toscana in Campania. La collezione si origina da ispirazioni sartoriali tradizionali combinate con nuovi materiali e tecniche di lavorazione che esaltano le qualità estetiche del made in Italy. Da Sseinse invece oggi arriva lo chef Simone Finetti che di recente pubblicato un libro edito da Hoepli, che nel prossimo anno diverrà un format televisivo. Il brand spesso si lascia contaminare dal mondo della musica e del food. Proprio in virtù di questo nella precedente edizione di Pitti hanno ospitato una delle migliori pizzerie gourmet di Napoli: Concettina ai 3 Santi, che nei primi due giorni di fiera offri’ le proprie creazioni da gustare ai visitatori. In ogni collezione, Gazzarrini mette in scena la propria creativa interpretazione dell’evoluzione dell’ambiente urbano del terzo millennio. Attento ad ogni cambiamento, anticipatore di tendenze, amante del dettaglio e animato da una continua ricerca e sperimentazione, il brand si fa portavoce di messaggi in cui la tradizione convive con la contemporaneità, il passato rinasce nel futuro e la sartorialità si sposa con l’avanguardia.Ed è così che, stagione dopo stagione, l’uomo Gazzarrini assume forme sempre diverse ed esprime nuove dimensioni identitarie. Le creazioni di Gazzarrini nascono da una continua sperimentazione stilistica e materica e si rivolgono all’uomo contemporaneo, evoluto, che vive in equilibrio tra irrequietezza e romanticismo. Il brand mette in scena un mondo in cui tradizione e conservazione vanno di pari passo con tecnologia e contemporaneità e rappresenta un uomo raffinato ed elegante, sintesi vivente tra passato e futuro. Attraverso il suo stile, Gazzarrini esprime un’emozione che è allo stesso tempo avantgarde e sartoriale: il bisogno di nuove idee identitarie viene soddisfatto dalle creazioni del brand.




Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *