PRIMA VITTIMA ITALIANA DEL CORONAVIRUS. SI TRATTA DI UNO DEI DUE CONTAGIATI IN VENETO.

124

Prima vittima italiana del coronavirus. Si tratta di uno dei due contagiati in Veneto, Adriano Trevisan.

Adriano Trevisan, era ricoverato all’ospedale di Monselice in terapia intensiva. Aveva 78 anni ed è deceduto poco dopo le 22:45 di ieri. Il governatore del Veneto Luca Zaia ha riunito l’unità di crisi. Il bilancio in Italia e’ di 19 contagi ed un morto. I casi sono 15 in Lombardia, 1 in Veneto e 3 nel Lazio. In corso una riunione d’urgenza alla Protezione Civile tra il premier Conte, il ministro degli Esteri Di Maio, il ministro della Salute Speranza e il capo della Protezione civile Borrelli. Conte invita la popolazione a non lasciarsi prendere dal panico.

Di Maio esorta il Paese “all’unita’, perchè sono ore delicate”. Giorgia Meloni, leader FdI, ha immediatamente dato la sua disponibilita’ “a dare una mano”. Renzi è sulla stessa linea: “Con l’emergenza tutti sostengano il Governo”. FI assicura “piena collaborazione”, ma non Salvini che invita il Governo “a blindare i confini”. In Veneto, il comune di Vo’ Euganeo è stato isolato ed è cominciato lo screening della popolazione. Oggi il ministro per i Rapporti con il Parlamento D’Inca’ sarà a Marghera per una riunione operativa. Nonostante il test negativo della donna ricoverata all’ospedale di Piacenza, oggi resteranno chiuse le scuole nel piacentino. Stop anche alle feste di carnevale e alle manifestazioni sportive. La provincia di Piacenza confina con quella di Lodi. “Non bisogna diffondere il panico, ma la prima regola è l’isolamento”, ha detto Zaia.




Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *