Breaking News

Rialzati, GeVi! Domani gara 4 al Carnera

Colpita? Si. Affondata? Neanche per sogno!

Da riscattare lo scivolone di ieri, Sacripanti: “Recuperare l’agonismo delle prime due partite”

Una giornata storta è fisiologica, non inganni il cammino della Virtus Bologna fino allo scudetto.

La GeVi torna in campo domani alle 18.30 al PalaCarnera per il secondo match ball della serie che potrebbe regalare il tanto atteso salto di categoria.

Vero, ci sarebbe sempre la possibilità di conquistarsi il paradiso nella bella di Fuorigrotta, ma ciò non può significare rilassamento.

Ne è consapevole coach Sacripanti: “Abbiamo perso gara 3, ma ci è servita per capire il clima e l’agonismo che c’è in campo quando si gioca fuori casa. È chiaro che ora bisogna fare uno step in avanti per riuscire a giocare in maniera qualitativa ed agonistica così come abbiamo fatto nelle prime due partite. Ieri è stata più brava Udine, adesso pensiamo a gara 4 dove ci saranno da giocare 40 minuti in maniera molto intensa” – ha dichiarato nell’inmediato post gara di ieri.

Ed in effetti, sembra proprio il calo d’intensità difensiva una delle chiavi del passo falso, benchè questo vada contestualizzato nell’economia di una serie e di un cammino playoff finora “troppo” immacolato.

Ciò, tuttavia, non significa che sia facile. L’APU ha mostrato grande compattezza ed astuzia nel “nascondere” Johnson dopo il prematuro terzo fallo, il secondo tempo dell’ex Reyer Venezia ha messo la prima pietra del successo degli uomini di Boniciolli.

 

COSA AGGIUSTARE

Ci sono due indicatori che permettono di dare la misura della giornata storta degli azzurri: ul primo è il saldo di punti fatti da palle recuperate, con Udine che triplica Napoli per 18-6, a fronte di 9 recuperi a 7. Ancor più evidente il divario nelle seconde opportunità, 11-2 con un solo rimbalzo offensivo in più per i padroni di casa.

Dovrà suonare la sveglia, quindi, per la truppa di Sacripanti.

IANNUZZI SI O NO?

Le ultime notizie parlano di valutazione ancora in corso, ballottaggio che, presumibilmente, coinvolgerà Daniele Sandri.

Dalla presenza o meno del centro irpino dipenderá anche la libertà di movimenti di Andrea Zerini, apparso più a suo agio da ala forte, orbitando intorno ad un perno che può essere Iannuzzi o Burns.

Appuntamento con la palla a due per le 18.30, agli ordini dei signori Duccio Maschio( Firenze ) , Alberto Maria Scrima (Catanzaro) ed Antonio Bartolomeo (Lecce).

Tutti sintonizzati su MS Channel, Canale 814 di Sky e 610 DDT in Campania, o su LNP TV Pass, per chi volesse vederla. Se non potete vederla, c’é la radiocronaca a cura di Michele Botti sulla pagina Facebook del Napoli Basket.

Per rivivere le emozioni della gara, basterà cercare TeleCapri Sport, canale 74 del DDT, per la differita.

Un’altro round, un’altra possibilità di scrivere una pagina indelebile di Storia del Basket partenopeo attende coach, presidente, dirigenti, giocatori…e tifosi.

E la Storia, quella vera, quella che resta negli annali, si scrive tutti insieme, non aspetta. Domani, essere Napoletani potrebbe essere più bello del solito.

 


Loading Facebook Comments ...

leave a reply