SALUTE. DOPO 19 ANNI SCOPERTO NUOVO CEPPO DI HIV

29

Non si ferma la ricerca contro l’Hiv. Per la prima volta in 19 anni un team di scienziati ha rilevato un nuovo ceppo.

Il ceppo fa parte della versione del gruppo M dell’HIV-1, la stessa famiglia di sottotipi di virus della pandemia globale dell’HIV, secondo i laboratori della multinazionale farmaceutica Abbott, che hanno condotto lo studio insieme all’Università del Missouri. I risultati sono stati pubblicati mercoledì sul Journal of Acquired Immune Deficiency Syndromes. Lo riporta la Cnn sul sito web. L’HIV ha vari sottotipi o ceppi diversi e, come altri virus, ha la capacità di cambiare e mutare nel tempo. Questo è il primo nuovo ceppo HIV di gruppo M identificato da quando nel 2000 sono state stabilite le linee guida per la classificazione dei sottotipi.Può essere una vera sfida per i test diagnostici”, ha affermato Mary Rodgers, coautrice del rapporto e scienziata di Abbott. La sua azienda verifica oltre il 60% dell’afflusso di sangue nel mondo e devono cercare nuovi ceppi in circolazione e rintracciarli in modo che “possiamo rilevarli accuratamente, indipendentemente da dove si trovino nel mondo”. Il dottor Anthony Fauci, direttore dell’Istituto nazionale di malattie infettive, ha spiegato che gli attuali trattamenti per l’HIV sono efficaci contro questo ceppo e altri. Tuttavia, l’identificazione di un nuovo ceppo fornisce una mappa più completa dell’evoluzione dell’HIV. Non c’è motivo di farsi prendere dal panico o addirittura preoccuparsene un po’”, ha detto Fauci. “Non molte persone ne sono infette. Questo è un valore anomalo”, ha rimarcato.”Questa scoperta ci ricorda che per porre fine alla pandemia dell’HIV, dobbiamo continuare a pensare a questo virus in continua evoluzione e utilizzare gli ultimi progressi della tecnologia e delle risorse per monitorare la sua evoluzione “, ha evidenziato Carole McArthur, professore del dipartimento di scienze orali e craniofacciali dell’Università del Missouri. Circa 36,7 milioni di persone nel mondo vivono con l’HIV, secondo l’Organizzazione mondiale della sanità. UNAIDS stima che nel 2016 circa 1,8 milioni di persone sono state infettate.




Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *