Breaking News

“Se ti annienta non è amore”: all’istituto Salesiani Vomero di Napoli l’incontro con i ragazzi

Avvocati e studenti dialogano sul femminicidio a partire dalla tragica storia di Giulia

Se ti annienta non è amore“. E’ questo il titolo dell’incontro organizzato dall’Ordine degli Avvocati di Napoli, in occasione della giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, nel teatroSalvo d’Acquisto” dell’Istituto Salesiani Vomero, in via Scarlatti a Napoli. Quella dei femminicidi è una vera e propria piaga che l’ultimo report del Viminale ha fissato nella sua drammatica attualità: aggiornata a qualche giorno fa con il brutale assassinio di Giulia Cecchettin, la fotografia del Ministero dell’Interno ha fissato infatti a 105 il numero delle donne uccise dall’inizio dell’anno. Di queste 82 sono state ammazzate in ambito familiare/affettivo. In 53 di queste “vite spezzate”, ha sottolineato ancora l’analisi del Viminale, hanno trovato la morte per mano del partner o di un ex partner. Una statistica agghiacciante che, ha chiarito l’indagine, è aumentata rispetto allo scorso anno e che rischia di crescere ancora nei prossimi mesi.

L’INCONTRO ALL’AUDITORIUM DEI SALESIANI
Da qui dunque la necessità di sensibilizzare le “giovani leve” anche con l’ausilio di incontri-confronto in grado di coinvolgere i ragazzi delle scuole superiori, affinché anche dalle aule scolastiche, insieme alle famiglie, possa partire quell’educazione affettiva e di pieno rispetto per il prossimo di cui, più di tutto, si sente necessariamente bisogno in questi tempi. Dei tragici “effetti” del sentimento malato si è dunque parlato questa mattina (giovedì 23 novembre) sul palco dell’auditorium dei Salesiani. All’incontro con i ragazzi del plesso didattico partenopeo – una delegazione dei quali ha ricordato, leggendoli, uno dopo l’altro, i nomi delle vittime di femminicidio – hanno preso parte, con il direttore dell’istituto, don Francesco Gallone: il presidente del Coa Napoli Immacolata Troianello; l’ex capo dipartimento per la giustizia minorile e di comunità Gemma Tuccillo; gli avvocati Federica Mariottino, Nathalie Mensitieri e Riccardo Guarino; il sostituto procuratore presso la procura minorile Claudia De Luca; la criminologa Antonella Formicola e la dirigente della divisione Polizia Anticrimine Nunzia Brancati.

OBIETTIVO: LEGALITA’ NELLE SCUOLE
Sul palco a parlare con i ragazzi, anche i genitori di Stefania Formicola, vittima di femminicidio nel 2016 a Napoli. “Obiettivo degli avvocati – ha spiegato l’avv. Mariottino – è quello di essere presenti al fianco delle istituzioni nella lotta contro tutti gli stereotipi di genere e di contribuire a diffondere la cultura della legalità nelle scuole“.

Loading Facebook Comments ...

leave a reply

Hashtag24News

Altri articoli di interesse