Teatro: torna “Il Tour” del trio Panariello-Conti-Pieraccioni, il 30 novembre a Napoli

61

Giorgio Panariello, Carlo Conti e Leonardo Pieraccioni a grande richiesta ancora insieme in una nuova entusiasmante tournée.

Dopo aver gremito i palasport da nord a sud nella scorsa stagione, tra poco saranno in giro nei più importanti teatri d’Italia con il loro esilarante spettacolo intitolato “Il Tour” che partirà il 18 novembre (con replica il 19) da Milano: uno show spiazzante tra gag, tanta ironia, sketch e battute sull’attualità. Lo spettacolo, prodotto da Friends&Partners, dopo il debutto al Teatro degli Arcimboldi proseguirà il 30, a Napoli (Palapartenope); il 2 e il 3 dicembre, a Roma (Teatro Brancaccio); il 9 e il 10, a Torino (Teatro Colosseo); il 14, a Brescia (Teatro Dis_Play Brixia Forum), il 17 e il 18, a Bergamo (Teatro Creberg); il 21 e il 22, a Bologna (Europauditorium); il 27, 28, 29 e il 31 dicembre a Firenze (Mandela Forum). Si ride davvero di gusto con il trio toscano, e sarà anche per questa ragione che Giorgio, Carlo e Leonardo sono definiti dal pubblico e dai media i “tre moschettieri della comicità”: il loro non è soltanto un semplice spettacolo da vedere, ma qualcosa di più intenso, accattivante. Tra gli artisti in scena e la platea si consuma e si consolida, data dopo data, un vero e proprio atto d’amore.

Insomma, tutti pazzi per i tre toscani. C’è pubblico di ogni tipo al botteghino, multigenerazionale e di ogni categoria sociale: c’è chi segue Carlo Conti in tv, i fan dei film di Leonardo Pieraccioni e i seguaci dei tormentoni di Giorgio Panariello, che conoscono a memoria tutte le sue battute. L’appuntamento con i tre big dello spettacolo italiano si trasforma in uno show a 360 gradi in cui cinema, teatro e televisione si intrecciano per un varietà unico, uno spettacolo inedito ricco di sorprese e di emozioni. Per il trio toscano si tratta di una vera e propria reunion a distanza di vent’anni dal loro debutto insieme: prima le esperienze in radio negli anni ’80 in cui i tre si conoscono, poi nel 1993-94 girano in diverse città con “Fratelli d’Italia” consolidando una grande sintonia. E oggi questi tre amici fraterni si ritrovano sul palco, un ritorno alle origini, un vero e proprio salto indietro nel tempo. Basta poco per riaccendere la scintilla della complicità. Non hanno bisogno di parole, c’è alchimia sul palco, sono complementari, e hanno un’intesa unica che parla dagli occhi e dal cuore: ecco spiegato allora il segreto del loro successo che passa attraverso abbracci, foto d’annata e divertenti ricordi della loro inossidabile amicizia.




Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *