Breaking News

Tv addio, i giovani sono chat-dipendenti

Il 50% dei giovani non guarda più la televisione. Lo smartphone è sempre più il device per eccellenza.

Ben l’81,77% dei giovani delle scuole medie e il 49,88% delle superiori sostiene che siano presenti delle regole in famiglia sull’accesso alle tecnologie digitali in casa.  Più della metà degli studenti delle scuole superiori – a differenza dei ragazzi delle medie – dichiara di non vedere più la televisione almeno una volta al giorno. I dati emergono da una ricerca condotta dal Centro di Ricerca sull’Educazione ai Media, all’Informazione e alla Tecnologia (Cremit) dell’Università Cattolica tra gli studenti di alcuni istituti della provincia di Brescia.

Nelle famiglie in cui non sono presenti regole, il 31,25% dei ragazzi delle secondarie di I grado e 33,85% delle secondarie di II grado ritiene che dovrebbero invece essere presenti. Lo smartphone è sempre più il device per eccellenza, mentre l’utilizzo dei tablet riguarda una minoranza dei giovani. Sdraiati o seduti sul divano è la postura in cui si utilizzano maggiormente i device digitali, la propria camera è il luogo preferito.

Quanto agli orari, emerge la tendenza a consultare lo smartphone di sera o di notte, talvolta diventa una “gara” a chi è più connesso all’interno del gruppo whatsapp della classe. A differenza di smartphone, pc e tablet, la televisione è un dispositivo che si condivide con altri in famiglia. “Non so cos’altro fare” e “devo rispondere a chi mi ha scritto sulle chat e i social” sono le due motivazioni più dichiarate dai ragazzi per motivare l’uso dei device. “Distrarmi”, “divertirmi” e “stare con gli amici” sono gli scopi principali di chi accende un device; anche lo smartphone è percepito come tecnologia di comunità e per accedere a relazioni sociali. È necessario che la scuola aiuti ad accompagnare la complessità del cambiamento. La scuola può aiutare gli studenti e i genitori, a costruire strategie positive per affrontare una disponibilità di tecnologie, di informazione e comunicazione senza precedenti.

Loading Facebook Comments ...

leave a reply