Un meteorite nei cieli del Friuli: “È caduto nell’Adriatico”

144

“Il meteorite aveva i contorni gialli di un chiaro allucinante”, racconta un testimone

Una luce abbagliante che ha lasciato dietro di sé una scia bianchissima, un meteorite si è abbattuto ieri in Italia. Una palla infuocata, come un bolide o forse una meteora, è stata avvistata ieri mattina poco dopo le 10 nei cieli del Nord est Italia e in maniera molto nitida in Friuli, un fenomeno descritto da molti testimoni. “Aveva i contorni gialli di un chiaro allucinante”, racconta un testimone di Majano “una luce abbagliante che ha lasciato dietro di sé una scia bianchissima. Poi piano piano tutto si è disciolto”.

Il fenomeno è stato anche immortalato e sui vari siti appare come una nuvoletta di vapore lasciata dal corpo ignoto. Nel pomeriggio una prima possibile spiegazione: il piccolo meteora roccioso esploso sul Nord Italia lasciando scie luminose è caduto in mare, nell’Adriatico, ha confermato Daniele Gardiol, coordinatore nazionale di Prisma (Prima Rete per la Sorveglianza sistematica di Meteore e Atmosfera) dell’Istituto Nazionale di Astrofisica (Inaf). “Abbiamo ricevuto questa mattina tantissime segnalazioni amatoriali, da Trieste alle regioni dell’Italia centrale, sul sito di Prisma con pubblicazioni di video che mostrano una scia luminosa. Noi non ci siamo ancora allertati per fare i calcoli precisi sulla traiettoria, perché ci servono ulteriori dati”, precisa Gardiol.

Sulla base delle immagini e dei video pubblicati, conclude, “si capisce che il bolide, cioè la scia luminosa, è stata generata da un piccolo asteroide, molto probabilmente roccioso perché è esploso”. L’oggetto luminoso ha attraversato anche i cieli dell’Emilia-Romagna e delle Marche. Nel video, diffuso online, si vede chiaramente una scia di luce che attraversa il cielo velocemente e che circa a metà della traiettoria di caduta produce un lampo, come se fosse un’esplosione, per poi scomparire progressivamente. A pubblicare il video sui social è il portale Emilia-Romagna meteo, che ha raccolto anche diverse testimonianze. C’è ad esempio chi dice di averlo visto mentre percorreva in auto la tangenziale di Modena, chi dalla finestra del proprio ufficio a Imola e chi dal Ferrarese.

Un testimone in particolare riferisce di averlo avvistato dal vivo mentre era in spiaggia e che sarebbe “caduto in mare a pochi metri dalla battigia a punta marina”, in provincia di Ravenna. C’è invece chi sostiene che sia caduto nei pressi di Fano. Altre persone riferiscono di averne visto uno anche ieri sera, tra le 20.30 E le 21, sempre nei cieli emiliano-romagnoli.




Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *