Breaking News

Usa e Corea del Sud monitorano preparativi per parata militare 

Corea del Sud e Stati Uniti sono impegnati a monitorare i preparativi per una parata militare che dovrebbe svolgersi a Pyongyang, in Corea del Nord, in occasione del Congresso del Partito del lavoro nordcoreano, in programma il mese prossimo. Lo riferisce la stampa sudcoreana, che riporta le dichiarazioni rese oggi dal portavoce dello stato maggiore congiunto delle Forze armate sudcoreane, colonnello Kim Jun-rak. Secondo immagini satellitari pubblicate dal sito “38 North”, migliaia di militari sono stati mobilitati in vista della parata, che si svolgerà presso Piazza Kim Il-sung a Pyongyang. In occasione dell’ultima parata militare su larga scala, organizzata lo scorso ottobre per il 75mo anniversario del Partito del lavoro, il regime nordcoreano ha esibito un nuovo missile balistico intercontinentale. Lo stato maggiore congiunto sudcoreano ritiene che le Forze armate nordcoreane abbiano intrapreso nei giorni scorsi le loro annuali esercitazioni invernali, che pero’ sarebbero state ridimensionate in considerazione della pandemia di coronavirus.

La sorella del leader nordcoreano Kim Jong-un, Kim Yo-jong, ha minacciato il ministro degli Esteri della Corea del Sud, Kang Kyung-wha, dopo che quest’ultima ha espresso dubbi in merito all’assenza ufficiale di casi di coronavirus in Corea del Nord. Durante l’annuale dialogo sulla sicurezza di Manama, lo scorso 6 dicembre, Kang ha definito “difficilmente credibile” la posizione di Pyongyang secondo cui il Nord non ha registrato alcun caso di positività al coronavirus. Il ministro ha anche affermato che il Nord ha ignorato le offerte di aiuto da parte di Seul. Kim Yo-jong ha affidato la sua replica ai media di Stato nordcoreani: “Le sconsiderate affermazioni pronunciate dal ministro, senza alcuna considerazione per le loro conseguenze, dimostrano che (Kang) e’ intenzionata a danneggiare ulteriormente le relazioni tra la Corea del Nord e la Corea del Sud”, ha affermato Kim.

Loading Facebook Comments ...

leave a reply