Breaking News

VIA CRUCIS RIVOLUZIONARIA DALLA PARTE DEGLI ULTIMI. IL PAPA KILLER DELLE CATTIVE COSCIENZE CRISTIANE

Non bastava Luigi Di Maio, non bastava il suo Viceministro indagato, non bastava il figlio del faccendiere amico del mafioso assunto a Palazzo Chigi da Giorgetti… Ora a confezionargli la Malapasqua ci si mette anche il Papa con la sua Via Crucis rivoluzionaria.

Non c’è dubbio, Matteo Salvini ricorderà come infernale la Settimana Santa di quest’anno.

Nel giorno dei Sepolcri ecco il cazzottone di Sua Santità.

Un cazzottone allo stomaco da togliere il fiato all’ombra delle fiammelle e delle Stazioni della Via Crucis in diretta tv dal Colosseo.

Una mazzata silenziosa tra la folla dei fedeli.

Una Via Crucis – quella di quest’anno – arricchita dal Papa col dolore dei rinchiusi nei lager libici, con la disperazione migranti morti in mare, con le sofferenze dei deboli e dei nuovi schiavi.

Una Via Crucis che ha rilanciato i valori del Cristianesimo sociale, valori ai quali – seppure da ateo e da uomo di Sinistra – il sottoscritto aderisce.

Una Via Crucis che rende Papa Francesco killer delle false coscienze cattoliche.

È un killer benedetto da laici e cattolici, da quanti hanno fatto propri gli insegnamenti kantiani e da quanti non hanno conti da regolare con le proprie coscienze.

Chissà se il Leader della Lega, Ministro dell’Interno nonché vicepremier avrà capito la lezione.

A molti è infatti è apparso chiaro che la scudisciata papale fosse rivolta a Lui e a quelli come Lui, da Trump a Orban.

E Lui – il Comiziante con Rosario e Vangelo tra le mani, il Cattolico che nella domenica delle Palme si lascia riprendere mentre passeggia col ramoscello d’ulivo tra le mani – avrà capito l’antifona? Qualcuno Lo avrà informato mentre era alle prese con l’addentare l’ennesima leccornia pasquale?

Inutile sottolineare che il cazzottone a Matteo Salvini e Simili sferrato da Papa Francesco durante la Via Crucis di quest’anno – nell’occasione trasformata in momento di denuncia dei maggiori mali sociali – è stata roba da Gesuiti di Alta Scuola: un solo colpo ben assestato in grado di incenerire tutti i portatori di piccoli e grandi egoismi. Un colpo assestato al momento giusto e lontano dal chiasso delle liti sul tema migranti sì-migranti no.

Un bel colpo, non c’è che dire!

Dalla Croce – siatene certi – Cristo avrà strizzato l’occhio a Bergoglio…

Loading Facebook Comments ...

leave a reply