VIDEOGIOCHI: FORTNITE CON LA CROCE ROSSA, GIOCO SIMULA AIUTI UMANITARI

159

Fortnite: missioni per disinnescare mine o costruire infrastrutture

La Croce Rossa Internazionale e i creatori di Fortnite, il popolare gioco online, hanno lanciato ufficialmente ‘Liferun’, un episodio del videogioco che simula le attività svolte nel mondo dall’organizzazione. A tenerlo a battesimo, riporta un comunicato della Cri, sono stati tre gamers molto popolari sulla piattaforma, Dr. Lupo, One Shot Gurl e Lachlan Power, durante una convention a San Antonio. Il gioco, spiega la Croce Rossa, è stato sviluppato per sottolineare quattro attività che l’organizzazione porta avanti in 80 paesi, l’aiuto alle popolazioni in difficoltà, la ricostruzione di infrastrutture essenziali, la rimozione delle mine e la distribuzione di aiuti umanitari nelle emergenze. Invece di competere tra di loro, i giocatori possono collaborare per portare a termine le missioni e salvare vite.

Al debutto ‘Liferun’ ha avuto oltre 700mila visualizzazioni su Twitch, la piattaforma dedicata al gaming. “La Croce Rossa Internazionale riconosce l’importanza crescente della comunità dei giocatori – spiega Jennifer Hauseman, il direttore della comunicazione della Cri -. I videogiochi sono sempre stati uno degli intrattenimenti più importanti, e sappiamo che molti dei giocatori sono anche futuri soldati, ufficiali, membri di gruppi armati, amministratori delegati, avvocati e leader politici. Dobbiamo parlare con loro in modi sempre più intelligenti per spiegare che i civili soffrono molto nei conflitti”.




Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *