X Factor, Samuel resiste con tutti i Gruppi. Eliminati Lorenzo e Marco

66

Silenzioso, pacato, educato. A tal punto da far pensare che sarebbe rimasto in ombra e che i suoi concorrenti sarebbero stati svantaggiati.

E invece Samuel, all’esordio come giudice di ‘X Factor’, ha completamente ribaltato i pronostici e ha dimostrato che, senza grandi strategie e evitando di essere più personaggio che guida dei ragazzi, si può arrivare indenni al quarto Live. È la sua infatti, quella dei Gruppi, l’unica squadra ancora perfettamente integra, con tre band in gara. Booda, Seaworld e Sierra, infatti, non cedono di un millimetro e corrono nella competizione. A perdere un concorrente è la squadra di Mara Maionchi. Si tratta di Marco, volontario di un Ong con la passione per il reggae. La sua esclusione era abbastanza scontata, anche per una sorta di legge delle probabilità che voleva vedere la veterana dello show perdere almeno un talento. Ma, nel terzo Live, la competizione si fa più spietata con una seconda eliminazione. Tocca a Lorenzo, pupillo di Malika Ayane. Il suo canto e le messe in scena non convincono, ma forse i talenti in gara iniziano a pagare lo scotto di giudici che rischiano di oscurarli.

È il caso proprio di Malika: troppo maestrina, poco spontanea e sempre pronta a punzecchiare e discutere con il compagno di banco Sfera Ebbasta. E infatti Lorenzo si sfida, nell’ultimo scontro, con una componente della squadra del rapper: Giordana. L’arpa della cantante, però, ancora una volta ammalia il pubblico e i giudici che decidono di salvarla: a lei vanno sia la preferenza di Mara sia quella di Samuel. E così la Ayane rimane con un solo talento da cercare di difendere fino alla finale.Al di là della gara, spazio a Marracash ospite (con Cosmo) per presentare il suo album ‘Persona’. Ma largo anche, e soprattutto, all’ironia per stemperare le polemiche sorte durante questa edizione di ‘X Factor’. Già in apertura ci pensa Alessandro Cattelan a sdrammatizzare l’affaire auricolari: “Quest’anno è tornato a trovarci Mika, lo aspettavamo come il Natale. E poi ha detto quella roba lì degli auricolari… Ha litigato un po’ con Sfera criticando Giordana per come era vestita. Come ha sottolineato Sfera, l’ha fatto a sua volta vestito in maniera bizzarra, come il jolly del ramino. Ma chi sono io per parlare di vestiti…”. Delicatamente, così, il presentatore butta in caciara, senza rispondere, i dubbi sorti sui giudici ‘radiocomandati’. Ma nella terza puntata dei Live c’è un altro intoppo. Questa volta, la colpa è di Sfera che, prendendo in giro Malika le chiede: “Ma tu cosa ascolti, Radio Zeta?”. Non accorgendosi che, così, deride una rete che fa parte dello stesso gruppo di Rtl 102.5, radio ufficiale e sponsor del programma. E così, subito scuse e ringraziamenti. Sperando che bastino e che la battuta detta con spontaneità (che poi è anche il pregio del rapper) non abbia conseguenze.




Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *